A conclusione dell’incontro dei giovani religiosi, tenutosi nei giorni scorsi presso il Centro Spiritualità Giovani di Cuglieri (OR), abbiamo chiesto ai protagonisti dell’incontro una breve testimonianza. Eccola:

Ecco com’è bello e com’è dolce che i fratelli vivano insieme (Sal 133)

Con queste parole noi, giovani Fratelli di voti temporanei, vogliamo dare una testimonianza di questi giorni vissuti insieme nella nostra casa “Santissima Annunziata” di Cuglieri.

Vogliamo dire che abbiamo vissuto l’esperienza forte di una vita di fraternità con alcuni confratelli di voti perpetui provenienti dalle diverse comunità in Italia.

Abbiamo sperimentato che vivendo insieme, lavorando, facendo ricreazione, gite, pellegrinaggi, mangiando e pregando insieme, abbiamo sentito maggiormente l’unità tra noi e l’appartenenza forte alla nostra famiglia religiosa.

Riflettere insieme su alcuni aspetti del documento “Il dono della fedeltà. La gioia della perseveranza”, emanato dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata, ci ha fatto illuminato su più aspetti della vita religiosa, per esempio come formare la nostra coscienza e come ravvivare la consapevolezza per mezzo della fedeltà e la perseveranza nella nostra vita.

Con la presenza del nostro Superiore Provinciale e alcuni dei nostri confratelli maggiori abbiamo condiviso lo spirito del vero amore fraterno nella nostra famiglia religiosa.

Con queste esperienze torniamo nelle nostre comunità pieni di sentimenti di gioia e gratitudine. E col desiderio di tornare a vivere insieme momenti come questi.