Nei giorni che preannunciano la festa dell’Assunta, un gruppo di Fratelli della Provincia Italiana, provenienti da varie nazioni e in diverse tappe dell’iter formativo, si sono trovati per condividere le loro esperienze ed opinioni sul loro percorso nella Congregazione del Beato Luigi Monti.

Il contesto che li abbraccia è quello incantevole e riposante della casa Ss.ma Annunziata di Cuglieri, anche conosciuta come Centro di Spiritualità per giovani.
Nei suoi ormai 40 anni di vita. il Centro ha accolto generazioni di ragazzi, religiosi, sacerdoti diocesani (alcuni dei quali Vescovi nelle Diocesi sarde) e tante famiglie che hanno potuto godere di una meritata sosta dalla vita di tutti i giorni in ascolto della Parola di Dio e della condivisione con gli altri su vari temi, per far crescere tutti nell’unica Chiesa, ciascuno secondo il proprio carisma.

Quest’anno, complice la pandemia da Covid-19 che ha sospeso ogni attività programmata, la Casa è luogo di incontro fraterno, vita comune e preghiera riservata ai Religiosi concezionisti che si sono dati un tempo per sè nel riposo, preghiera e dialogo su temi importanti.

In particolare il gruppo ha iniziato a riflettere sul programma di formazione dell’intera Famiglia religiosa e ad apporre le prime sottolineature in vista di una rilettura ed aggiornamento del programma formativo dell’intera Congregazione, in vista del prossimo Capitolo generale.

La strada è ancora lunga, ma insieme il cammino sarà meno faticoso.

Fr. Aldo