Lunedi 13 maggio, a margine dell’incontro del Comitato dei patroni (che si identifica col Consiglio generale della CFIC) col Consiglio d’amministrazione della Fondazione “Nostra Signora del Buon Consiglio”, è stato siglato l’accordo-quadro di collaborazione tra la Fondazione di diritto albanese e la Fondazione “Luigi M. Monti”, ente di diritto italiano. Ambedue le Fondazioni, infatti, sono nate per ispirazione della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione, che le ha costituite, e si propongono di svolgere attività  di cura, di educazione e di assistenza  secondo il carisma del Beato Luigi M. Monti. L’accordo, firmato a Tirana (Albania) presso la sede della Fondazione “Nostra Signora del Buon Consiglio” dai presidenti delle due Fondazioni, P. Giuseppe Pusceddu e Fr. Ruggero Valentini, rinnova l’impegno profuso dall’IDI sin dall’inizio della presenza della CFIC in Albania, ormai trentennale, e troverà ulteriore sviluppo in protocolli d’intesa che interesseranno, di volta in volta, le attività e specialità che caratterizzano l’opera delle due Fondazioni nei vari ambiti di competenza. In particolar modo l’intesa favorisce – in questa prima fase – la collaborazione, ai più diversi livelli, con l’Istituto Dermopatico dell’Immacolata, essendo l’ospedale “Nostra Signora del Buon Consiglio” in graduale fase di attivazione essendo stato inaugurato da meno di due anni. I religiosi di Padre Monti, chiamati a testimoniare il carisma di carità del Fondatore, accompagnano con interesse ed entusiasmo i nuovi passi della realtà albanese, a vantaggio della gioventù e dei sofferenti.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.