Il giorno 24 luglio le Comunità dei Figli dell’Immacolata Concezione sparse nel mondo ricordano, con gioia e gratitudine, l’anniversario della nascita del loro Fondatore, il Beato Luigi M. Monti, che proprio in questo giorno venne alla luce e fu battezzato nell’ormai lontano 1825 a Bovisio, allora in provincia di Milano e oggi nella giurisdizione di Monza-Brianza. La memoria è viva, perché l’opera iniziata dal Monti ha varcato i confini nazionali ed è presente in oltre 20 Paesi del mondo.

Nella memoria grata di quel giorno ha avuto inizio l’incontro di formazione per i giovani religiosi della Provincia italiana della CFIC con la celebrazione eucaristica presieduta dal Superiore provinciale, P. Giuseppe Pusceddu. L’incontro si tiene presso il Centro Spiritualità Giovani, in questo periodo insolitamente deserto a causa del COVID-19, per cui le ordinarie attività estive sono sospese. Ci accompagnano giorni di piacevolissimo e rilassante fresco, mentre ci lasciamo guidare dalle stimolanti riflessioni del documento “Il dono della fedeltà. La gioia della perseveranza”, emanato dalla Congregazione per Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica alcuni mesi fa.

L’occasione di essere quasi al centro fisico della Sardegna ci offre l’opportunità di conoscere non solo il mare, ma anche le bellezze archeologiche e naturali che ci circondano.

Tutto aiuta a guardare con gli occhi della fede il meraviglioso percorso che il Signore della vita ci fa sperimentare ogni giorno.