La Festa dell’Immacolata è per noi, religiosi di Padre Monti, la festa patronale: a Lei il Beato Fondatore ha voluto intestare la sua Famiglia religiosa (Figli dell’Immacolata Concezione), indicando la Vergine come modello cui ispirarsi e come Madre a cui rivolgersi in ogni circostanza. Per tale motivo anche quest’anno le Comunità della Congregazione hanno celebrato con solennità e gratitudine questo giorno Santo. Tra le varie iniziative la celebrazione dell’Eucarestia nella Chiesa dell’ospedale IDI, presieduta dal Superiore provinciale e partecipata, oltre che da un gruppo di confratelli delle vicine Comunità, da amici e collaboratori che non hanno voluto mancare a questo appuntamento. Al termine della celebrazione i presenti hanno potuto visitare il neonato “Polo di Dermatologia Oncologica e Chirurgica” per la diagnosi e la cura integrata dei tumori della pelle, interamente donato dalla Fondazione Terzo Pilastro. Ad Oristano è andato in scena, come ormai da tradizione alla festa dell’Immacolata, uno spettacolo coreografico e musicale realizzato dagli ospiti del Centro diurno per diversamente abili “Il gabbiano”. Gli applausi e i complimenti non sono mancati, incoraggiando i protagonisti a cimentarsi ancora sul palco come attori provetti.
Condividi con i tuoi amici