L’arrivo dei primi Fratelli dai diversi Paesi in cui la Congregazione è diffusa segna inequivocabilmente l’avvicinarsi della celebrazione dell’importante assise. Ed infatti mancano ormai poco più di tre settimane all’inizio del Capitolo generale, e la Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione, in tutte le sue giurisdizioni, si sta preparando a questo momento sempre importante nella vita di una Famiglia religiosa. Per noi si tratta del 34° appuntamento del genere dall’inizio della nostra storia, che ha avuto inizio con la sua fondazione nel 1857.

“Il Capitolo generale della Congregazione – è scritto nelle Costituzioni – è l’adunanza di membri di ufficio e di membri eletti a rappresentanza dell’intera Congregazione, per provvedere, con autorità suprema e collegialmente, al bene di essa, dando norme e direttive e procedendo alle elezioni di sua competenza”. (Cost. 190)

I compiti di questa suprema assemblea congregazionale sono bene espressi nella nostra regola di vita che li esplicita così: “Il Capitolo generale elegge il Superiore generale ed il Consiglio; studia e promuove il rinnovamento e l’aggiornamento della Congregazione secondo le direttive della Chiesa e le istanze dei tempi; tratta i problemi più importanti inerenti alla vita ed allo sviluppo della Congregazione. Ha la facoltà di mutare le Norme, ma non le Costituzioni, senza l’autorizzazione della S. Sede”. (Cost. 192)

Una “macchina” simile, è facilmente intuibile, ha bisogno di tempo per essere preparata a mettersi in moto, e per questo già da tempo nelle varie giurisdizioni in cui si articola la Congregazione ci si è messi al lavoro per predisporre ogni cosa: dalla elezione dei delegati, all’analisi delle varie situazioni locali, all’approfondimento dei temi indicati dal Governo generale come percorso da seguire.

Per questo 34° Capitolo generale sono stati indicati questi temi: FONDATORE – FRATERNITA’ – FORMAZIONE. Si tratta, praticamente, di tre chiavi di lettura e di sviluppo della nostra vocazione di consacrati nella Chiesa.

L’articolazione dei tre temi è anche ben esplicitata nel logo del Capitolo. Il logo scelto per il Capitolo generale – come è stato illustrato alla sua presentazione – simboleggia l’assemblea dei Fratelli, riuniti e aperti alla grazia dello Spirito che li arricchisce con i suoi doni per poi inviarli come testimoni dell’amore del Signore.

Questa unità si esprime nelle sfumature dello stesso colore blu che identifica la nostra vocazione. Le variazioni di tonalità ci ricordano, come dice san Paolo, che tutti noi, pur provenienti da una diversità di origini sociali, culturali e geografiche, siamo chiamati all’unità, come le membra di uno stesso corpo, come petali dello stesso fiore, con uguale dignità nella famiglia del Beato Luigi Maria Monti.

Questa comunità di Fratelli, radunata nel Capitolo, è aperta alla grazia dello Spirito che la penetra e la ricolma per renderla pronta ad ascoltare e accogliere tutto ciò che il Signore vuole suscitare.

Le sette giurisdizioni presenti al Capitolo Generale, sono rappresentate dalle diverse tonalità di blu; esse si aprono verso l’esterno per riversare ciò che hanno ricevuto dallo Spirito in ciascuna delle realtà dove sono chiamate a dare testimonianza nel servizio della Carità.

Infine, la forma che emerge dall’incontro delle giurisdizioni diventa un fiore con petali blu. La celebrazione del nostro Capitolo vuole essere come un fiore profumato offerto alla nostra Madre Immacolata. La sua materna protezione ci accompagni perché questo importante raduno contribuisca a rinnovare la nostra Famiglia nella fedeltà e nella testimonianza.

Mentre ci prepariamo alla celebrazione del Capitolo siamo invitati ad invocare lo Spirito Santo, perché illumini i Fratelli capitolari e li renda docili alla Sua azione. Qui di seguito la preghiera per il Capitolo recitata da tutte le Comunità in questi mesi:

Preghiera per il XXXIV CAPITOLO GENERALE

Padre Santo, ci rivolgiamo a te
in questo tempo di preparazione al Capitolo Generale,
– Fa che l’intera Congregazione
riceva il soffio divino dello Spirito
che la purifichi e rinnovi attraverso la celebrazione del Capitolo.
Rendici ferventi testimoni del tuo amore
verso i giovani, i malati, i poveri e gli emarginati,
secondo il carisma del nostro Beato Fondatore
Luigi Maria Monti.
L’Immacolata, nostra Madre,
ci guidi e ci sostenga nella nostra missione.

Condividi con i tuoi amici
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.