Sabato 17 settembre si è svolta la giornata nazionale dei giovani promossa dalla Diocesi di Bjelovar (un’ora da Zagabria… e un’ora da Kutina, dove è presente la nostra Comunità).
L’organizzazione ha previsto una parte della giornata (dalle 12 alle 15) nella piazza centrale di Bjelovar. In questo momento tutti i religiosi e le religiose presenti in Croazia hanno potuto avere a disposizione un piccolo stand in cui accogliere i giovani e presentare la propria congregazione e il proprio carisma.
Anche i religiosi concezionisti sono stati presenti con padre Mariano Passerini (superiore della Comunità di Kutina) , fratel Antonio Blazevic (croato, della comunità di Cantù), fratel Stefano Caria della Comunità di Polistena.
Aldilà delle diverse presenze possiamo dire con certezza che è stato un momento ricco di incontri e di confronti con tanti giovani provenienti da tante parti della Croazia e della Bosnia, ma anche con ragazzi e ragazze croate che vivono in Austria e Germania. Abbiamo sentito forte lo Spirito soffiare nella giornata di sabato 17 settembre! Tutto questo sarebbe stato quasi scontato se il meteo fosse stato favorevole …. Invece no! Ha piovuto incessantemente tutto il giorno: durante i balli in piazza, durante gli incontri con i religiosi nei piccoli stand colmi di ombrelli, durante la processione (3 km!) dalla piazza allo stadio, durante la Messa celebrata dal vescovo di Bjelovar, alla presenza del Nunzio e di tanti altri vescovi, durante il concerto del gruppo musicale dopo la messa… ha piovuto tutto il giorno, tranne in un momento particolare.. in quel momento ci siamo guardati con Antonio e con alcuni ragazzi vicini e ci siamo scambiati espressioni di gioia e stupore: mentre i sacerdoti distribuivano l’Eucaristia alle migliaia di giovani sul prato dello stadio HA SMESSO DI PIOVERE…. anche se quasi subito dopo ha ripreso…
Una giornata in cui abbiamo senz’altro sperimentato la presenza di Gesù!

Fr. Stefano
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.